Tonno radioattivo: bufala o realtà?

Tonno radioattivo: bufala o realtà?

Dimenticate quello che avete sentito parlare in questi mesi sul tonno radioattivo che arriva dal Giappone: il sushi si può mangiare senza paura. Questo è quello che gli scienziati dicono relativamente ai pesci che arrivano dal paese nipponico, colpito da una immane tragedia qualche anno fa, che ha portato, tra le altre cose, al disastro nucleare di Fukushima.

Del cesio radioattivo è stato trovato nel pesce del Pacifico, tra cui il tonno rosso di cui i giapponesi sono ghiotti, ma gli esperti dicono che i livelli dell’isotopo radioattivo sono di gran lunga al di sotto della soglia minima per creare problemi di salute agli umani. Secondo gli esperti, per poter ricevere un primo danno dalle radiazioni assorbite dal tonno, bisognerebbe mangiarne due tonnellate e mezzo in un anno.

Negli USA, ad oggi, la FDA non ha alcuna prova che i radionuclidi che arrivano dall’incidente di Fukushima siano presenti nella catena alimentare degli Stati Uniti a livelli che potrebbero rappresentare una preoccupazione per la salute pubblica. Questo è vero sia per i prodotti americani che per quelli importati dal Giappone.

Nonostante questo, ci sono molte persone che non credono a quanto detto e cercano delle prove ulteriori. Secondo il Guardian, al largo delle coste della California sarebbe stato trovato pesce contaminato. All’interno della carne del pesce sono stati rilevati 4 becquerel per kg di cesio-134 e 6.3 becquerel per kg di cesio-137. Questo nel 2012, mentre nel 2008 non erano state trovate tracce di becquerel, una chiara prova che quel pesce contaminato viene dal Giappone ed è stato esposto alle radiazioni per circa un mese prima di iniziare il suo viaggio attraverso l’oceano.

In Europa la situazione è all’incirca la stessa e alcuni avevano mosso delle accuse sul tonno in scatola RioMare, che si era detto potesse impiegare pesci contaminati. Le accuse sono poi rientrate.

In ogni caso, anche se gli esperti dicono che non c’è pericolo per la salute, il consiglio è quello di scegliere sempre con estrema attenzione le cose che si mangiano, quello che si porta a tavola. Male sicuramente non fa.

La storia del tonno radioattivo, dunque, è reale, anche se, ad oggi, sembra che siamo al sicuro da rischi per la nostra salute.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *