La comunità cinese in Italia

La comunità cinese in Italia

La comunità di cinesi in Italia è cresciuta rapidamente negli ultimi dieci anni. Le statistiche ufficiali indicano che ci sono almeno 320.000 cittadini cinesi in Italia, anche se queste cifre non tengono conto dell’immigrazione clandestina, degli ex cittadini cinesi che hanno acquisito la cittadinanza italiana e degli italiani di origine cinese.

Secondo un’analisi risalente al 2010 condotta dal CESNUR e dall’Università di Torino nella comunità cinese del capoluogo piemontese, il 48% dei cinesi è donna, il 30% minore di 18 anni.

La maggior parte dei cinesi in Italia – e la quasi totalità della comunità di Torino – provengono dalla provincia sud-est di Zhejiang, in primo luogo dalla città di Wenzhou. La comunità di Torino è la più giovane rispetto ad altri insediamenti cinesi in Italia e dipende dalla comunità di Milano.

La storia tra cinesi ed Italia non è stata sempre di calma e tranquillità, come ad esempio quando nel 2007 alcuni cinesi protestarono per le strade di Milano a causa di eccessiva discriminazione, secondo loro, mentre lo stesso anno la città di Treviso ha ordinato ai negozi cinesi di togliere le lanterne fuori perché “troppo orientali”.

Ci sono poi alcune realtà, come quella di Prato, in Toscana, in cui la comunità cinese entra in diretto contrasto con quella italiana, a causa di un’eccessiva concorrenza professionale, nello specifico nel settore tessile. La città toscana ha, tra l’altro, la più grande concentrazione di cinesi in Italia e in tutta Europa, oltre che la seconda più numerosa comunità cinese in Italia dopo quella di Milano.

Secondo uno studio del CESNUR, è emerso che il 31,6% dei cinesi in Italia è buddista, anche se sembra che molti di meno rispetto al totale abbiano un’identità buddhista cosciente e praticante. In totale, circa un quarto della comunità cinese rispetta la “religione cinese” e solo l’1,1% è taoista. La comunità cristiana cinese invece è pari al 8% circa del totale, di cui il 3,6% cattolici, il 3,3% protestanti e l’1,1% Testimoni di Geova.

Tra le città in Italia dove c’è, ancora oggi, maggiore presenza di comunità cinese troviamo Milano, Prato, Roma, Torino e Firenze. Numeri meno importanti si hanno a Napoli, Venezia e Genova.

One thought on “La comunità cinese in Italia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *